Come creare una PEC gratuitamente

Come creare una PEC gratuitamente
geek
by geek Published on 09 Mag 2020

Tutti o quasi ormai hanno un indirizzo email, ma come creare una PEC gratuitamente perchè spesso non si dispone della funzione PEC. Si tratta del servizio di posta elettronica certificata, che è necessario soprattutto per eventuali email ufficiali e con valore giuridico. Infatti, inviare una PEC equivale ad una vera e propria raccomandata, che da anche la sicurezza dell’avvenuto invio al destinatario.

Molte persone però non sanno come poter creare un account per la PEC e proprio per questo motivo, di seguito spiegheremo come procedere.

Creare un account gratuito o meglio, quasi gratuito, è possibile, anche se comunque bisogna considerare che non si potrà usufruire di tutti i servizi messi a disposizione.

Infatti, per chi ne fa un uso quotidiano, si consiglia di considerare anche quelle, in quanto il costo è davvero molto basso per un servizio molto utile.

Per legge è ormai obbligatoria per tutte le imprese e le ditte individuali, dunque anche per i professionisti di qualsiasi albo nazionale.

È però necessario ricordare che non si necessita di particolari software o dispositivi per poterne usufruire, basta il proprio smartphone oppure un pc, ovviamente connessi ad internet.

Il procedimento per la creazione di una PEC e i vantaggi

Per creare la propria PEC basta scegliere il sito che offre questo servizio e digitare la propria mail o il nome da utilizzare per una nuova creazione.

È necessario inserire correttamente tutti i dati, questo perché il servizio funge da vera e propria raccomandata, dunque per evitare situazioni spiacevoli e permettere a tutti di avere un ottimo servizio, si necessita di certificare anche l’anagrafica del mittente e del destinatario.

Senza l’inserimento della propria anagrafica è davvero molto difficile procedere con la creazione di un indirizzo PEC. Una volta però creato, può essere utilizzato da tutti i client messi a disposizione e soprattutto, vi si può accedere in qualsiasi momento anche tramite il servizio Gmail.

Quindi, in base alle proprie comodità, si può scegliere quale client utilizzare per continuare ad inviare, leggere e salvare messaggi di posta sia con PEC che con semplice email.

Grazie al sistema di autenticazione e soprattutto la protezione dei dati, la maggior parte dei servizi da la possibilità di avere la notifica di accettazione e avvenuta consegna.

Quali siti offrono il sevizio PEC online

Tra i vari siti che offrono il servizio PEC ci sono Legalmail, che per i primi sei mesi è gratuito per poi passare al pagamento di 39 euro all’anno. C’è poi Register, conosciuto anche per l’erogazione di domini con un piano annuale di soli 24,90 euro l’anno.

C’è poi la PEC, una delle più conosciute, di ARUBA con dei piani a costi davvero bassi, si parte infatti da quello base di 7,00 euro all’anno fino ad arrivare a quello più corposo di 40 euro l’anno.

Altri siti che offrono i servizi sopra citati, ci sono Poste Italiane, con un piano base per privati di 5,50 euro e un piano business per chi ne fa un uso sicuramente maggiore.

Ci sono poi anche LegalMail, LiberoPEC, KOLST PEC e tanti altri che pure offrono servizi ad un prezzo molto conveniente. Dunque, una volta scelto il sito con un piano più adatto alle proprie esigenze, non resta che procedere con l’attivazione.