La guida di oggi è dedicata a tutte quelle persone che possiedono un dispositivo caratterizzato dal sistema operativo Windows. Come da titolo, infatti, lo staff di Zeroesperto vi spiegherà nello specifico come svuotare la cache DNS su Windows seguendo dei facili e veloci step.

Svuotare del tutto la cache DNS su Windows è un gioco da ragazzi un procedimento che può essere tranquillamente seguito anche da chi nel campo tecnologico è poco esperto.

Svuotare la cache DNS su Windows: il tutorial completo

Windows, per chi fino ad oggi non ne era a conoscenza, conserva tutta quanta la cronologia di ogni indirizzo che si visita nella cache DNS. Se ad esempio un sito procede al salvataggio del proprio indirizzo IP, non si potrà più avere accesso e per questo servirà eliminare la cronologia presente nella cache DNS per rendere più veloci possibili le prossime connessioni su questo o eventuali altri siti web. Niente di cosi difficile da capire.

Detto questo, gli step da seguire per svuotare una volta per tutte la cache DNS su Windows sono i seguenti riportati qui sotto:

  • Su dispositivo Windows bisogna innanzitutto tappare su Windows + R per far comparire la finestra di dialogo Esegui e poter di conseguenza scegliere cosi il comando CMD per aprire il prompt dei comandi.
  • Successivamente per vedere il contenuto della Cache DNS bisogna optare per il comando ipconfig /displaydns, mentre per rimuovere la cache, basta inserire il comando che prende il nome di ipconfig /flushdns e poi tappare su Invio.
  • Infine, un messaggio andrà ad indicare che le cache di risoluzione DNS sono state svuotate completamente in maniera corretta.

Come visto il procedimento da seguire è semplicissimo. Per qualunque problema non esitate a comunicarcelo lasciando un messaggio qui sotto.