Il nostro PC è un macchinario non poco complesso. Ci permette di gestire migliaia di operazioni al secondo, di elaborare foto e video in altissima risoluzione e tutto grazie ad un singolo click. Ciò che viene fatto in questo sistema non è indifferente, frutto d’una programmazione elaborata e perfezionata durante gli anni.

Ma per tenere il Computer in buona efficienza non bisogna solo avere dei programmi aggiornati ed un hardware preparato. Bisogna anche attuarne una buona manutenzione del pc nel tempo, prendere cura degli errori accumulati e dei vari file spazzatura che non se ne vanno via da sé.

A questo la Microsoft ci ha già pensato anni fa, con l’arrivo di Windows 7: vi esiste infatti una funzione di manutenzione automatica, che entra in funzione quando lasciamo il PC solo per qualche tempo.

Quando questa funzione viene attivata, varie attività vengono programmate: la scansione del registro, dell’integrità dei file di sistema, anche altri programmi compatibili (come l’antivirus) possono entrare in questo campo. In questo modo, quando non stiamo usando il nostro computer, questo viene messo a lustro!

Vi è un modo per personalizzare questo comportamento? In buona parte sì: fate caso che molti programmi possono integrarsi da soli sotto questo sistema, come già detto gli Antivirus possono entrare in funzione quando non stiamo la PC per effettuare un controllo rapido dei file in uso e quelli più delicati di Windows.

Nel caso possiamo anche personalizzare alcuni aspetti che riguarda l’orario, il controllo di soluzioni a problemi comuni segnalati, e se la manutenzione deve essere abilitata in generale.

Per trovare la manutenzione automatica di Windows di sistema dobbiamo aprire il pannello di controllo. E’ possibile farlo attraverso Start oppure aprendo Esegui (WIN+R) e digitando “control panel”. Attraverso di questo, andiamo in sistema e sicurezza e quindi sotto centro operativo (in Windows 10, Sicurezza e Manutenzione se non trovate il Centro Operativo).

Attraverso questa pagina è possibile trovare la manutenzione automatica, personalizzabile in alcuni aspetti, seppure non è possibile creare un elaborato programma di pulizia: quello è possibile farlo attraverso la famosa utilità di pianificazione (o Task Scheduler).