Tanti sono i modelli di Smartwatch che popolano il mercato al giorno d’oggi. Alcuni tendono ad essere dei veri classici, specialmente perché seguono una particolare scelta di design. Certi modelli si possono riconoscere proprio perché mostrano un display quadrato o tondo. Ad esempio, se pensate ad un Apple Watch, è normale che arrivi subito in mente un prodotto dal display quadrato.

La domanda però è: essenzialmente, perché vengono fatte queste scelte di design, e quale dei due è la scelta migliore?

Cominciamo da una semplice base, che è quello del look generale degli orologi. Molti pensano chiaramente che l’orologio sia circolare, poiché lo è sempre stato, ma in realtà sono esistiti per più di mezzo secolo in diverse varianti che hanno sempre raffigurato una scelta di design tonda o quadrata. Difficile dimenticare ad esempio gli orologi Cartier, il quale prendevano di preferenza un look completamente quadrato.

In genere si sceglie questo tipo di quadrante proprio per una ragione ben precisa: sapersi far distinguere e offrire più informazioni e meccanismi in una volta sola. Non sono più un indice d’un design “retrò” quanto più un metodo per fornire più spazio a dei componenti vitali – specialmente per quel che riguarda gli Smartwatch d’oggi.

Ovviamente ci sono anche altre scelte che riguardano questa particolare situazione. Ad esempio, gli orologi intelligenti tondi tendono ad essere più facili da portare, più familiari e con tantissime dimensioni diverse fra il quale scegliere. Tuttavia bisogna anche specificare che spesso lo schermo non è dei più grandi, limitando la visione perciò di tutti i dettagli che è possibile vedere.

Perciò, e siamo sinceri, quali dei due è davvero il migliore? Effettivamente non c’è un vero vincitore fra questi due dispositivi. Ognuno di loro ha i suoi punti di forza ed i suoi punti deboli. Per chi ha intenzione di usare lo Smartwatch per tanti altri scopi dovrà sempre preferire lo schermo quadrato, considerando che permette d’includere più spazio e più funzioni. Difficile ignorare, ad esempio, la presenza d’una tastiera virtuale direttamente presente sul display dell’Apple Watch 7. Si può quindi dire che l’orologio a display quadrato è adeguato a chi è un po’ più appassionato di tecnologia, il quale magari rispetta anche il design dell’orologio, ma preferisce allo stesso modo un esperienza d’uso più solida.

Ma ovviamente non si può nemmeno ignorare la comodità degli orologi tondi, il quale tendono ad essere più accettati fra i tanti utenti proprio per la loro capacità d’indossarsi con meno problematiche sul polso. Per chi fa un uso più casual e semplice degli Smartwatch, l’orologio tondo sarà sempre una scelta facile da fare, ovvia e senza problematiche – chiaramente in questo discorso vi è anche la scelta di preferenza per il look, sempre preferito in questo caso per diverse ragioni.