La shell GNU/Linux è una speciale utility interattiva. Fornisce un modo per consentire agli utenti di avviare programmi, gestire i file nel filesystem e gestire i processi in esecuzione sul sistema Linux. Il nucleo del guscio è il prompt dei comandi. Il prompt dei comandi è la parte interattiva. Ti permette di inserire comandi di testo, e poi… interpreta i comandi e li esegue nel kernel.

La shell contiene una serie di comandi interni che usi per controllare attività come la copia di file, lo spostamento di file, la ridenominazione dei file, la visualizzazione del programmi attualmente in esecuzione sul sistema e l’arresto dei software
in esecuzione sul sistema.

Oltre ai comandi interni, la shell consente di inserire il nome di un programma al prompt dei comandi.

 

ash una semplice e leggera che funziona con poca memoria e in ambienti ma ha piena compatibilità con la shell Bash

korn Una shell di programmazione compatibile con la shell Bourne ma supportare funzionalità di programmazione avanzate come l’associativo array e aritmetica in virgola mobile

tcsh Una shell che incorpora elementi della programmazione C linguaggio in script di shell

zsh Una shell avanzata che incorpora funzionalità di Bash, tcsh, e korn, fornendo funzionalità di programmazione avanzata, condivisione file di cronologia e prompt a tema.

La maggior parte delle distribuzioni Linux include più di una shell, sebbene di solito ne scelgono uno come predefinito. Se il tuo Linux
la distribuzione include più shell, sentiti libero di sperimentare gusci diversi e vedere quale si adatta alle tue esigenze.