Ma ne vale la pena passare all’Apple Watch 3

geek
by geek Published on 23 Mag 2020

Molti considerano l’Apple Watch l’orologio intelligente per eccellenza, che ha portato non poche novità sul campo degli Smartwatch. Varie edizioni sono state rilasciate nel tempo, di cui l’ultima è la Series 5 (e la Series 6 non è molto lontana). Su tutto questo una domanda sembra ovvia: visto che è ancora possibile procurarsi un Series 3, ne vale la pena passare da un vecchio modello?

Ecco tutto quello che si può dire a proposito del Series 3, per quel che riguarda il passaggio ad un nuovo cellulare:

  • Se avete uno Smartwatch Android datato o un Apple Watch prima edizione…

In tal caso il passaggio è quasi obbligatorio, si può dire. Un Series 3 con GPS costa solo 240 euro: non è più una spesa enorme da sostenere, rispetto all’attuale generazione di Apple Watch che costa 440 euro.

Le differenze sono notevoli, grazie ad un processore Dual Core e una resistenza migliore all’acqua e alla polvere, oltre naturalmente ad una migliore precisione degli accessori montati all’interno dell’orologio.

Insomma, ogni singolo fattore che riguarda questo Smartwatch è un passo in avanti. Chiaramente però, controllate sempre se siete capaci di farne utilizzo: se usate lo Smartwatch giusto per controllare l’ora, forse questo è proprio il prodotto sbagliato per voi.

  • Se avete uno Smartwatch Android non troppo vecchio o un Apple Watch Series 2…

In questo caso, può darsi che siete un po’ più appassionati del genere e tendete a mantenervi moderatamente aggiornati. Questo significa che probabilmente amate sia le novità a piccoli passi, senza mai esagerare. Le differenze che ci sono fra il Series 2 e 3 però in questo caso si fanno più sottili. Sì, il processore del 3 è più potente, ma l’utilità è piuttosto irrilevante. Quel che fa davvero la differenza è nella versione con Cellular (370 euro) il quale contiene la possibilità di effettuare molte più operazioni rispetto alle vecchie versioni, compresa la possibilità di effettuare chiamate e mandare messaggi di testo.

E se non ho proprio uno Smartwatch? Il tutto sta naturalmente a voi: che utilizzo avete in mente di fare per un orologio intelligente? Se desiderate le ultime novità e sapete che potete sfruttarle tutte dall’inizio alla fine, allora è tempo di prendere un Series 5. Altrimenti potete accontentarvi d’un modello passato, ancora molto attuale, come appunto il 3.